Libro La Fonte Di San Rocco


COPERTINA DEL LIBRO "LA FONTE DI SAN ROCCO"

Libro “La Fonte di San Rocco” – Edito da Prometeus & Madreterra – CLICCA SULLA COPERTINA E SI APRIRA’ IL LIBRO SFOGLIABILE ON-LINE.

LA FONTE DI SAN ROCCO:

Segno di fierezza e di appartenenza alle proprie radici.


 

Ho pensato e ri ettuto a lungo sull’ opportunità di scrivere, insieme ad alcuni amici, un libro che potesse raccontare la straordinaria avventura vissuta in occasione della realizzazione della “Fonte di San Rocco”; se fosse il caso di regalare a quei magni ci “ragazzi” che hanno lavorato senza risparmiarsi e con una grande generosità , dif cilmente riscontrabile in altre occasioni, qualcosa che, con l’ausilio di foto, aneddoti e racconti, li potesse, in qualche modo, ricordare nel tempo. Ma, passando spesso, davanti la statua di San Rocco, ormai diventata una piacevole abitudine, comune a molti palmesi, e rimanen- do, ammirato dalla sua bellezza, come fosse sempre la prima volta, non ho avuto nessun dubbio e nessuna esitazione nel portare avanti un tale progetto, che vuole, in un certo senso, essere la testimonianza di un percorso, ardito, dif cile ma certamente, pieno di passione, intrapreso da un piccolo gruppo che aveva un sogno divenuto, poi una bella realtà. L’opera , che si erge, con tutta la sua avvenenza, nella piazzetta di San Rocco, oltre al valore, più volte ribadito, di fede e di tradizione, per noi che l’abbiamo realizzata, con amore, sacri ci, dedizione e spirito di appartenenza alle proprie radici, resterà per sempre un segno indelebile di un’ amicizia sincera e autentica, nata tra le macerie, le ansie, i sacri ci dei lavori nel cantiere della Fonte di San Rocco. Uomini che hanno creduto nella realizzazione di un sogno a dispetto di tanti ostacoli e preconcetti, ma che dimostra, se ce ne fosse ancora bisogno, che quando c’e’ purezza di animo ed amore verso ciò’ che si vuole fare, tutto viene spazzato via . Di questa autentica ed originale avventura rimarrà un ricordo, per coloro che hanno avuto la fortuna di partecipare, che li segnerà per tutta la vita:

Enzo Simonetta, Franco Pardeo, Pino Iannelli, Pino Oliveri, Tonino Orlando, Pasquale Fontana, Pietro Caravelli, Lello Arcuri, Cecè Caccamo, Paolo Ventrice, Rocco Ortuso, Bruno Vadalà, Walter Cricrì, Giuseppe Cricrì, Carmelo Bagalà, Maurizio Carnevali, Pasquale Frisina,  Salvatore De Francia, Saverio Petitto

Quest’ opera, anche per la maniera con la quale è stata concepita e realizzata, vuole rappresentare, nel suo piccolo, un momento di orgoglio e di rilancio nel modo di pensare e di essere Palmesi. Un paese che deve essere ero del proprio modo di progettare il vivere insieme e della propria capacità di gestire il bene pubblico. Un paese che deve essere consapevole della propria cultura storica, con salde radici nel suo prestigioso passato, ma proiettarsi anche, con slancio nel futuro, cercando di coinvolgere in questo progetto la parte più attiva della collettività , soprattutto le sue giovani intelligenze. Solidarietà, impegno e sensibilità verso il bene pubblico, amore ed orgoglio per la propria storia, la propria cultura, il proprio ambiente; questi devono rappresentare i principi in cui credere e per i quali vale la pena vivere. Appartenere ad una terra come la nostra , tra bellezze e generosità , perbenismi e conformismi, incertezze e ambiguità, ha un signi cato speciale: dovrebbe far scattare, per chi ha il privilegio di appartenervi, un senso di erezza e di legame alle proprie radici, nonostante l’esistenza di cose negative ed altre da mutare. Noi apparteniamo al nostro paese, che amiamo e dove viviamo, ed esso appartiene a noi!

Saverio Petitto

Palmi, 12 agosto 2010

(Presidente dell’Associazione di Volontariato” PROMETEUS”-Palmi)

Condividi